Chi siamo

La perdita di biodiversità, come ormai è noto nel mondo scientifico e nelle istituzioni internazionali, è  considerata una delle grandi emergenze del mondo contemporaneo: la perdita di specie e la diminuzione della funzionalità degli ecosistemi, dovuti alle sempre più impattanti attività umane, sono processi destinati a produrre effetti oggi difficilmente calcolabili sulla qualità della vita di tutti noi e le nuove generazioni non conoscono le preziose proprietà di alcune piante spontanee che crescono nei prati, nei campi, negli incolti e nei boschi, che addirittura vengono considerate infestanti dei campi coltivati e quindi vengono diserbate, strappate e gettate, o calpestate lungo i margini delle strade di campagna. 

In una serata di ottobre 2011, in località Forcatura di Colfiorito, Foligno, presso l’ Azienda Agricola “Il Tarabuso”, durante un riunione tra amici, degustando piatti a base di erbe campagnole spontanee, è nata l’idea di costituire l’ “Accademia Umbra delle Erbe Campagnole Spontanee”. Dall’idea alla realizzazione, il passo è stato breve, il 15-ottobre-2011 si è costituita l’associazione che non ha scopo di lucro, ma come ci racconta il presidente Prof. Luciano Loschi, ha scopi sociali di utilità come:
Garantire la conservazione, la raccolta e il corretto uso delle erbe spontanee sia a scopo alimentare che per tutti gli altri usi sia tradizionali che attuali.
Migliorare la tutela della salute umana e della biodiversità degli habitat sia naturali che del paesaggio antropico (aree agricole, praterie e ambienti forestali).
Promuovere studi e sperimentazioni riguardanti la conoscenza, la valorizzazione e la conservazione delle erbe spontanee, della vegetazione e degli habitat seminaturali.
Svolgere attività di raccolta delle informazioni e dei materiali per evitare la dispersione del patrimonio culturale delle tradizioni popolari legate all’uso delle piante attraverso gli aspetti botanici, officinali, cosmetici, gastronomici, ricerca antropologica, documentazione storica, realizzando una banca delle tradizioni popolari, attraverso un portale Web, dove possono essere raccolte tutte le informazioni attendibili e verificate sugli usi tradizionali e popolari delle erbe selvatiche.
Volgere l’attenzione alle problematiche ambientali stimolando l’emanazione di normative essenziali e lo sviluppo di politiche attive per la gestione del territorio e delle risorse ambientali e paesaggistiche.
Svolgere attività di supporto agli organi di governo e alle aziende sulle modalità più corrette per la manutenzione e la valorizzazione del territorio.
Promuovere la realizzazione di Corsi di preparazione per il riconoscimento e per la conoscenza delle norme di comportamento nella raccolta di piante spontanee ad uso alimentare e per le altre forme di utilizzazione tradizionale.
Investire nello sviluppo della formazione didattica e informazione della collettività e degli organi di informazione, promuovendo lo sviluppo della cultura naturalistica e di una corretta utilizzazione e gestione delle risorse ambientali nelle scuole e attraverso gli organi e i mezzi di informazione.
Promuovere e valorizzare la cultura del patrimonio naturale, culturale e delle tradizioni locali, compresi gli aspetti innovativi legati alle attività primarie, alle tradizioni gastronomiche, enogastronomiche, del turismo, degli aspetti artistici e dei prodotti della creatività e delle risorse territoriali.
Organizzazione seminari e corsi di formazione, informazione e aggiornamento degli operatori agricoli, agroturistici, naturalistici, ambientali, turistici e culturali anche nell’ottica di attualizzare e valorizzare le tradizioni locali e le manifestazioni popolari del territorio.
Collaborare con gli enti territoriali interessati alla realizzazione di progetti volti alla gestione di attività di interesse pubblico locale, mediante apposite convenzioni.
Progettare e realizzare corsi di cucina rivolti a tutti coloro che per passione o per professione, vogliono conoscere  ed acquisire tecniche e metodi per la creazione di piatti a base di erbe campagnole spontanee.

I soci fondatori sono:

Luciano Loschi
Maura Morosi
Rosella Bagliani
Eros Buono
Fausto Fratini
Elvio Marchionni
Sandro Vitali
Maurizio Del Savio

E’ stato costituito il consiglio direttivo composto da:

Luciano Loschi       Presidente
Maura Morosi         Vice Presidente
Rosella Bagliani      Segretario
Eros Buono              Tesoriere

I° Corso Umbro sul riconoscimento ed uso delle Erbe Campagnole e Piante Officinali in medicina e in cucina

logo                                 Logo associazione mario resta

Accademia Umbra Erbe Campagnole Spontanee e Associazione Fitoterapia Mario Resta Todi
Organizzano il I° Corso Umbro sul riconoscimento ed uso
delle Erbe Campagnole Spontanee e Piante Officinali in medicina e in cucina

 

 Calendario e Programma del Corso:

 

TREVI (Country House Casco dell’Acqua www.cascodellacqua.it)

Sabato 29 marzo 2014
(Accademia Umbra delle Erbe Campagnole e Associazione Fitoterapica Mario Resta di Todi)

Ore 15.00   Esposizione dal vero delle erbe campagnole spontanee e piante officinali usate in cucina secondo la tradizione umbra  

Ore 17.30  Aspetti Fitoterapeutici delle erbe spontanee e piante officinali (Dott. Grassetti Cesare)

 Domenica 30 marzo 2014

Ore 9,30   Appuntamento presso la Country House Casco dell’Acqua (www.cascodellacqua.it) 

Ore 10,00  Passeggiata guidata  per la ricerca e il riconoscimento delle Erbe Campagnole nella campagna trevana. 

Ore 13,00 Cooking Show con degustazione di prodotti tipici e menù a base di erbe campagnole

                          Foiata alle erbe campagnole (Grugni, Casselle, Dolcetta, Borragine, Crespigni)
                          Frittatina agli Strigoli 
                          Tagliatella agli Asparagi
                          Arrosto di maiale alla salvia
                          Insalatina di campo (Raponzoli, Caccialepri, Ginestrella, Pimpinella, Pimpinellone, Crespigni)
                          Biscotti artigianali della casa con erbe aromatiche spontanee



Il corso è riservato ai soci dell’ “Accademia Umbra delle Erbe Campagnole Spontanee” e all’ “Associazione Fitoterapia Mario Resta di Todi”. Per chi non è iscritto potrà farlo il pomeriggio del 29 marzo prima dell’incontro che inizierà alle ore 15.00.

La quota di partecipazione per gli iscritti è di 5€, verrà distribuito ad ogni partecipante una guida tascabile per il riconoscimento delle Erbe Campagnole. Per chi volesse partecipare al pranzo di Domenica 30 Marzo il costo è di 20,00 €. Necessaria la prenotazione la sera precedente.

Per chi vuole pernottare la notte di sabato 29 marzo 2014 può prenotare alla Country House Casco dell’ Acqua www.cascodellacqua.it

Tel. +39 0742 391208
Fax +39 0742 393108
Mobile +39 340 0913702

Per informazioni sullo svolgimento del corso rivolgersi ai seguenti indirizzi:
luciano.loschi@gmail.com cell. 393662218 (Luciano Loschi)                                        www.accademiaerbecampagnole.eu